Strada Facendo

Una famiglia in viaggio

Benvenuti nel nostro blog!

Almeno una volta a settimana cerchiamo di pubblicare aggiornamenti, consigli di viaggio e tutorial. Vogliamo condividere con voi il nostro viaggio e soprattutto la nostra esperienza, gli imprevisti che ci possono capitare (in particolare viaggiando con il camper) cercando di essere d'ispirazione e d'aiuto.

Olanda - Terza parte (Giethoorn)

Vi è mai capitato di vedere quelle foto che mostrano deliziose casette con giardini traboccanti di fiori direttamente affacciati su piccoli canali dove scorrono barchette colorate? Avete mai pensato di fronte a tale meraviglia che era proprio quello il posto che volevate visitare? Io si, e finalmente l’ho fatto!
Si tratta del villaggio di Giethoorn, altrimenti noto come “la Venezia dei Paesi Bassi”. In realtà con Venezia ha in comune solo la viabilità, possibile solo tramite imbarcazioni, a piedi o in bicicletta.
Per chi viaggia in camper, ci sono diverse aree di sosta non molto distanti dal paese, raggiungibile in pochi minuti in bici.
Noi preferiamo essere indipendenti ed abbiamo quindi approfittato della sosta possibile nel parcheggio gratuito messo a disposizione dei visitatori, a 5 minuti a piedi dal centro. Lungo la passeggiata sul canale principale potrete trovare tutti i servizi che desiderate: bar, caffè, gelaterie, ristoranti di ogni tipo dalle cui terrazze potrete continuare a godervi il delizioso panorama, noleggio barche e giro panoramico con guida turistica per ammirare il paesaggio da una diversa prospettiva. Impossibile raccontare a parole la bellezza e il fascino di questo villaggio olandese, solo le immagini possono rendere l’idea.

https://www.giethoorn.com/en/



Comments

Olanda - Seconda parte (Afsluitdijk e Sneek)

Afsluitdijk

No, non è un errore di digitazione!
Continuando a nord verso la prossima tappa, abbiamo percorso la diga di Afsluitdijk. Si tratta già di per se di un’opera strabiliante: 32 km di lunghezza, quasi 100 metri di larghezza e circa 7 metri sopra il livello del mare. A metà percorso poi c’è anche un punto ristoro con la possibilità di ammirare quello che fu un golfo, oggi trasformato in lago d’acqua dolce, e questa incredibile opera dell’uomo.


Sneek
Abbiamo scelto a caso questo paesino per una sosta intermedia, per fare due passi, un caffè e per acquistare del pane e non abbiamo sbagliato. Un altro modo molto in voga per visitare i Paesi Bassi è in barca, con piccole e medie imbarcazioni è semplice spostarsi da un villaggio all’altro sfruttando i tantissimi canali navigabili. Infatti i canali di questa cittadina erano affollati da barchette di diverse dimensioni e l’atmosfera era davvero incantevole.

https://www.friesland.nl/en/discover/eleven-cities...

Comments

Olanda - Prima parte (Zaanse Schans)

Olanda: ecco alcune tappe imprescindibili quando ci si trova ad attraversare i Paesi Bassi anche se solo di passaggio per raggiungere una meta diversa.


I Paesi Bassi, chiamati comunemente Olanda, sono la parte europea che costituisce il Regno dei Paesi Bassi. Sono facili da visitare in quanto non presentano particolari rilievi, le autostrade sono gratuite, adeguate per la quantità di traffico e permettono uno scorrimento veloce. Il collegamento fra le varie zone attraversate da canali, fiumi, bracci di mare è garantito dai molti ponti e da tunnel sotterranei, dei quali solo due sono a pagamento. Una segnalazione importante da fare a chi decide di fare un viaggio in Olanda è che le maggiori città sono in una LEZ, ovvero una “low emission zone”. Questo significa che dovrete documentarvi sulla possibilità o meno di poter attraversare ogni singola città con i vostri mezzi e se necessitate o meno di fornirvi di eventuale adesivo da applicare al parabrezza. Noi abbiamo preferito evitare totalmente di attraversare i centri con queste limitazioni e ci siamo dedicati a piccoli villaggi dal grande fascino.

Zaanse Schans
Zaanse Schans è il villaggio dei mulini a vento. Per chi viaggia in camper, la sosta è possibile nel parcheggio vicino alla stazione, senza limiti di tempo. Rappresenta infatti anche un ottimo punto di partenza per un’escursione ad Amsterdam, raggiungibile in appena 15 minuti di treno ad un costo davvero ragionevole. Se avete necessità del camper service, sappiate che a circa un chilometro li troverete nella locale stazione di servizio al costo di 2,50€ o gratuitamente se farete rifornimento.
La parte più caratteristica del villaggio di Zaanse Schans si raggiunge in 15 minuti a piedi o 5 in bicicletta, al di là della ferrovia, lungo il fiume Zaan.
Il consiglio è quello di visitarlo fuori stagione, o almeno nei giorni infrasettimanali, per potervelo godere senza la ressa.
Non appena si inizia ad attraversare il ponte mobile si riescono ad intravedere i caratteristici vecchi mulini a vento, lungo lo Zaan. L’incantevole villaggio è proprio dall’altra parte del ponte e sembra uscito dalle favole. Si visita al massimo in un paio d’ore, passeggiando con calma lungo i viottoli fra le casette, lungo i canali, attraversando i piccoli ponti curvi di legno, entrando nelle varie botteghe in cui ragazzi in costumi tipici offrono assaggi di prodotti locali, nei due piccoli musei o fermandosi per un Koffie. Molto interessante il minuscolo museo ricavato nella prima bottega di Albert Heijn, che ha dato origine alla famosa catena di supermercati.
Il paesaggio è davvero suggestivo ma è molto più semplice raccontarvelo attraverso le foto e i video (che sarà pronto a breve) che abbiamo fatto durante la nostra passeggiata.


https://it.m.wikipedia.org/wiki/Zaanse_Schans


Comments

Mostra altri articoli

CERCA NEL BLOG
CANALI SOCIAL
SUPPORTATE IL NOSTRO PROGETTO
CATEGORIE
{{post.caption ? post.caption.text : ''}}
View
January 1st 2017
88